giovedì, marzo 22, 2007

Il libro degli Ipiroga - 13 puntata

L'Irreprensibile non delirava quando parlava della fiesta latina. No, diceva soltanto che se avessero preso il volo e fossero fuggiti, i caballeri si sarebbero persi la fiesta latina: sifilide assicurata. Non delirava quando raccontava i suoi sogni ai suoi compagni attoniti e addolorati: lo credevano pazzo, malato, ebreo; l'Irreprensibile mentre dormiva li aveva perfino sentiti ipotizzare il suo abbandono.
L'Irreprensibile era ormai deciso a condividere senza discutere: forse fuggire era l'unica speranza, e Versailles non era poi così lontana. Si propose dunque di tacere a tempo indeterminato.

2 commenti:

jar jar ha detto...

è una puntata del libro?

rodrigo taddei ha detto...

è un intermezzo.Intitolato mi piace sempre fare il sebastian contrario