martedì, gennaio 31, 2006

gennaio se ne va in bellezza(in bicicletta)

nn compiaccio nessuno serpo...ma mi piaccio
parca anteprima di un' irreprensibile porca storia..

lunedì, gennaio 30, 2006

il blog è il primo pensiero di tutti noi ragazzi

un ritorno alle origini
un passamontagna e una stilografica
mordace inchiostro
e Cristina D'Avena
sogno erotico di migliaia di infanti
un ombrello imbrattato di sangue
una spugna che da lontano propugna
un ritorno alle origini
un cactus spinoso
leggendo Spinoza e bevendo
irreprensibile succo d'agave
un fiore che dopo cinquantanni appassisce
e muore la pianta
ma nell'ultima fugace esalazione di verduriero spirto
un grido in stile aragosta nell'acqua bollente
prima di incontrare la maionese:
UN RITORNO ALLE ORIGINI

Sandokan la prima moglie

quanto segue è l'ennesimo vano tentativo fatto dal vostro amatissimo per risollevare le sorti de "i tre caballeros".è una commedia.quindi quando cè da ridere ridete e quando qualcuno muore dovete dire che è una scopiazzatura dallo Scrollalanza e se muore la prima moglie nella prima scena dovete uscire dal teatro stizziti sublimando con discussioni sul caro vita il dispiacere di aver speso sette euro per vedere una cosa che Gioia vi aveva sconsigliato...come come?non siamo a teatro?...ah già....Pirandelliano vero? vi faccio vedere io se non siamo a teatro: SIPARIO!

le luci si spengono
si apre il sipario
il palco è vuoto
dalle quinte avanza quella che sembra una sagoma di donna nuda
in realtà si tratta del re
il re porta un panda sulle mani
pesa centocinquanta chili
il panda anche
RE:"Sandokan, la prima moglie, è morta stamane andando inavvertitamente a sbattere contro il bordo di un calice che avevo accidentalmente cosparso di un veleno mortale.Costui" -il panda si sbraccia verso i loggioni dando a vedere quanto facciano male i superalcolici agli animali prima di una rappresentazione teatrale "è mio figlio; pargolo nato dall'amore tra me e Sandokan la prima moglie e dalla presenza di un buco poco evidente nel gondone che amo considerare suo padre."
entra un signore distinto che con un lungo metro ocra incomincia a prendere le misure del panda.
RE:"Ora, avendo io spostato Hilfigher la seconda moglie, sto pianificando l'omicidio di questo beone d'un figlio perchè non ci siano intoppi nella successione dinastica di questo piccolo regno che si regge sul lavoro onesto di pochi contadini e sul contrabbando di cocaina.Il problema è che il piccolo è protetto da uno scudo magico di bontà lasciatogli dalla madre morente sottoforma di sputo in un occhio, e cosi ogni volta che mi avvicino a lui per ucciderlo il simbolo sulla sua fronte a foggia di logo Nike mi provoca forti dolori e strane esperienze fuori dal corpo in cui mi vedo grattare lo sporco tra una piastrella del bagno e l'altra.insomma, una cosa orribile.davvero orribile.il pargolo deve morire."
qualcuno dalla platea spara al panda e tutti vanno a casa parlando del caro vita e del dispiacere di aver speso sette euro per vedere una cosa che Gioia vi aveva sconsigliato...come come?non siamo a teatro?...ah già....Pirandelliano vero? vi faccio vedere io se non siamo a teatro: SIPARIO!

sabato, gennaio 28, 2006

ombre cilene

dov'è ghiga?parla...dov'è ghiga?CHIGA?DOV'èèèèèèèèèèèèèèèèèèèèè?ohhhhhh marcel ritorna in posseso di tua cavità dove riponevi tuo cervelo prima di mario party..dottor ghiga le sinapsi le sinapsi LE SINAPSI le sinaspi..le aspi..le api..gli alberi in fiore..le sinagoghe...MA QUANTI MAGLIONI HA CHIGA?QUANTIIIIIIIIIIIIII.......la sedia....dove sono le tue radici marcel?...la sedia.l ennesimo sabato sera che va..il braccio di rocco illuminerà la via

venerdì, gennaio 27, 2006

giovedì, gennaio 26, 2006

che ora è?


un grazie a mio fratello che mi ha imprestato la mano: "un grazie"

domenica, gennaio 22, 2006

perplessità



dùbbio (pl. dùbbi) sm. [dal lat. dùbium] condizione d'incertezza dell'animo, tra il si e il no: sono in dubbio sul da fare || pensiero o moto dell'animo derivante da tal condizione: mi è nato un dubbio || cosa ancora incerta, punto ancora oscuro: nell'interpretazione della Divina Commedia ci sono ancora molti dubbi || opinione ancora non sicura: questo che vi affaccio non è che un dubbio|| quasi sospetto: aveva il dubbio che fosse stato lui a rubare || mettere in dubbio una cosa, dubitarne; o anche mettere a pericolo: metto in dubbio la sua guarigione; per la patria ha messo in dubbio più volte la vita || senza dubbio, certamente.

sabato, gennaio 21, 2006

bontà sua(sua di lei)


ah alice...FINALMENTE!!

venerdì, gennaio 20, 2006

METAMORFOSI

metamorfosi*







*marylin giu dalla piroga

giovedì, gennaio 19, 2006

una geniale idea accantonata

Savona, ultimo giorno di Nevoso.

Nacqui il quattordicesimo giorno di Floreale, non aumentate la dose.Mi trovo ora davanti a questo schermo con lo speranzoso intento di rievocare quelle invenzioni che il genio non riusci a far apprezzare al volgo, e andarono quindi perdute, come il calendario rivoluzionario francese o la carta igenica da leggere e il chewingum che alza il seno
Avete altre invenzioni apparentemente balorde ma in realtà genuine e geniali?Volete fare presente in quale mese del calendario rivoluzionario francese siete nati?Chissene frega? Ma si, per quanto mi riguarda, non ci resta che giocare a skat ( o forse prima imparare a giocarci?).

mercoledì, gennaio 18, 2006

libero

tutto nudo con le mani in tasca

lunedì, gennaio 16, 2006

Mai giù dalla iPiroga

la piroga è la mia vitaaaaaaaa...bloggeristi firmiamo un contratto con gli italiani prima che sia troppo tardi..LEGGETELO E COMMENTATELO TUTTI..viva la grolla dell'amicizia..tavano te amo..ci sponsorizza finestra nel suo blog...caduti in basso...
UNO DI QUEI BRUTTI CESSI-TEST DI PISTO

Pancho Villano

se conoscete abbastanza parole sporche può regalare ore ed ore di divertimento:

PAROLE SPORCHE IN LIBERTA'

W l'eloquenza, W il rigore formale delle sconcerie!
ora e sempre, per non morire le parole sporche!

per non affondare la iPiroga

ritrovare unità,
forza,
sotto il nostro simbolo,
tornare ai tempi della genesi
quando una sola immagine ci mostrava tutto quello che c'era da fare
quando si incominciava la guerra santa dei iPiroga

domenica, gennaio 15, 2006

Metile è il mese più crudele...

Il toro ha bisogno di sentirsi ben accolto ovunque vada

Il toro è un amante appassionato, molto attento ai desideri della campagna


E' assolutamente sconsigliato stuzzicare la sua terribile gelosia


Il toro è fandango. ed è una bestia


IL TORO
SONO

sono una bestia

papà castoro raccontaci una storia

....e il poliziotto mori sotto i colpi dei fucili dei banditi.in un mare di sangue.a quel punto i suoi amici decisi a vendicarlo salirono in macchina per raggiungere i malviventi.ma saltarono in aria.tutti morti...no..aspettate..no.morti tutti.i banditi calpestarono i loro cadaveri e li attaccarono a un giogo che era li per caso.anzi una forca.anzi appiccarono un rogo.poi fuggirono felici e liberi.
AMO LE STORIE CHE FINISCONO BENE



abbiate fiducia nella giustizia zuccherini miei


buonanotte bambini

il futuro ha un culo antico

.....e a quel punto archiloco emise la bianca potenza toccando il biondo pelo





*per attrarre maggiori visitatori mettiamoci dentro un po' di porno soft amici..suvvia!ma con garbo.

sabato, gennaio 14, 2006

un indiano dei sigari è per sempre

spopola e dilaga la moda dei link!
mi sento in dovere di contribuire anche io, dall'alto del mio senso del dover contribuire:


CLICCA SU DI ME!NON VEDI COME SONO INVITANTE?

savana?burundi?tropici?NOOO...porto pollo!!!!

PERCHè ANDARE FUORI DALL'ITALIA QUANDO LE BELLEZZE INCONTAMINATE SONO QUI!!!A DUE PASSI DA CASA!E NON RISCHI DI ESSERE AMMAZZATO O RAPITO!EHI STRANIERO!VIENI ANCHE TU!A PORTO POLLO!!!!.....entra:
PORTO POLLO

venerdì, gennaio 13, 2006




<" src="http://http://ipiroga.blogspot.com/><" src="http://http://ipiroga.blogspot.com/>
---------------------------------
sunrise sunrise

giovedì, gennaio 12, 2006

de end

ALBO ALIBI E ALBUME
parte cuinta (nonchè ultima)

VESPRO
era stato un lungo pomeriggio di interrogatori, solamente alcuni dei tornei di Conga a cui il signor Gallina aveva partecipato lo avevano stremato altrettanto.Dopo aver copulato per la settima volta con la ragazza bella e distrutta (l'indiziata numero 5), che aveva confidato al signor Gallina durante il terzo rapporto di fare per mestiere la vecchia venditrice di tacchini, benchè ella non fosse nè vecchia, nè venditrice. e fu li che il signor Gallina capi' che le cose che già nel mattino si erano voltate verso una parte sgradita ora partivano per la strada che fronteggiavano. Cosi, alzatosi, si recò verso la finestra, lasciando la ragazza morente sulla moquette affinchè potesse riposare almeno per resistere un ottavo round prima di riposare definitivamente in pace (e qui bisognerebbe dire che Bocca di Rosa aveva una resistenza ben maggiore). Scorciando con occhio critico il cielo livido dal parafrasare di alcune nubi mucillaginose, finalemente vide la meteora.anzi: se ne ricordò.la meteora era apparsa in cielo mesi prima:cubo rosso fandango sul cui volto, puntante sulla nostra terra, erano incise le parole "obbedisci, banjo!" anni o forse secoli prima qualcuno aveva stimato che entro un periodo non troppo lungo la Terra sarebbe andata distrutta dalla collisione fandango col monolito rosso e inciso.dopo il periodo iniziale di dramma, visto che la collisione tardava ad arrivare, tutto lentamente si aquetò, e fu in questo periodo che nacque il signor Gallina, gallina maschio persa sotto l'ombra caotica del meteorite rosso.
ora il signor Gallina ebbe l'impressione che il meteorite presto sarebbe arrivato, e cosi, seguendo il consiglio del celere, distruttivo, monolito, obbedi', perchè non si era mai sentito cosi banjo e cosi in dovere di obbedire.
tutto all'improvviso gli fu chiaro, ogni cosa riaquistò il contorno che il Gallina ne aveva visto la prima volta.tutto fu cosi lucido che il signor Gallina non potè fare a meno di capire:
CAPI' IL BANJO, CAPI' TOPOLINO, CAPI' PERCHè I CONTENITORI DEL LATTE, PERCHè I PENNACCHI SUGLI ELMETTI, CAPI' IL NOSè, LO SMERIGLIARE PALLIDO E ASSORTO, LA GUERRA DEI TONDO-DONI, I NANI, I NANI CAVALCANTI I DELFINI, I BONGHI SPORCHI, I BONGHI PULITI, I BONGHI-PAPAVERO, GLI DEI MANI, LE PALME DELLE MANI, CAPI PERCHè QUELLO SI CHIAMAVA EOLO, CAPI PERCHè LE VECCHIE PICCHIANO I BARBONI, PERCHè I GLABRI SEMBRANO SEMPRE COSI IN FORMA, IL PREZZO DELLA SCHEDA DELLE FOTOCOPIE, LE TASSE, I TASSI, GLI ORNITORNICHI, I GRANDI TOA-NUVA, IL PAESINO DI SANT'ILARIO, CAPI' I SILENZI DI BOCCA DI ROSA IL SECCHIO DI LATTA FORATO,CAPI MORGAN IL RE DEI PIRATI, PERCHè EDIPO=PIEDONE, IL BIG FOOT, IL KITCHEN LITTLE, CHE FINE FANNO GLI APPARECCHI QUANDO LI BUTTI VIA, L'UDITO, LU DITO, IL NUMERO DELLE DITA, I TUNNEL DELLA MORE, I TUNNEL DELL'AMORE, IL NUMERO DEI DITI, I FIORI NON COLTI, ECCETERA ECCETERA ECCETERA...
e forse, negli ultimi istanti, quando il meteorite scalfiva l'atmosfera e le prime radiazioni entravano bruciando nel piccolo e calmo paradiso terrestre, il signor Gallina capi' perchè se la mucca fa "mu", il merlo non fa "me"...

FIN

mercoledì, gennaio 11, 2006


pisto questo link è solo per te


LINK

senza fine

ehi bloggerista!cosa ci fai qua dentro?vivi vivi devi uscire...io nn posso...ma tu puoi...fallo!esci....fuggi da qui...questo posto è malsano...o forse ti piace suonare il banjo?no nn credo..hai mica trovato la via del fandango?no neanche questo...e allora vattene!vivi la tua vita fuori di quiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii....la murena non uscira piu....cosa ho?cosa ho?cosa ho?sono diverso dagli altri bambini...ormai è evidente..sempre male...malattia malattia...nn entrerò piu nei salotti savonesi...la società esclude i piu deboli...mi butteranno giu da una rupe...come facevano gli spartani...senza fine

martedì, gennaio 10, 2006

far finta di essere sani

ALBO ALIBI E ALBUME.
in parte carta, per il resto parte quarta.( e arriva prima)

POMERIGGIO
il signor Gallina entrò nella stanza dei sospettati, chiedendosi dove dormissero costoro adesso che erano stati sfrattati per far posto a coloro che secondo gli inquirenti erano possibili omicidi e fautori del delitto.Poveri sospettati, dalle cui camere stesse essi vengono scacciati per far posto a qualcun altro, come le camere della Morte o i tunnel dell'Amore o i buchi di Culo, che mi arrivano sempre tante lettere di Culo piene di rimostranze.
cinque persone sedevano nella stanza, quattro delle quali persone ricche, che avevano fatto fortuna prima meditando il suicidio e poi facendone gruppi di studio, quattro delle quali persone dai nomi analoghi al Gallina:
-il signor Prete, che però non era un sacerdote
-il signor Puma, che però non era un felino
-il signor Geppetto, che però non era finocchio
-la signora Troia, che però....no, di nome e di fatto
e poi c'era una graziosa fanciulla bella e spaurita, reduce forse da una notte di coca party in qualche parcheggio per scambisti del quinto cantone svizzero, e la sua aria dolce e ottusa ma retta non faceva che avvallare la tesi del signor Gallina.
Prete subito lo apostrofò malamente, e cosi Gallina scopri che quell'uomo aveva dei problemi di pronuncia.disse pressapoco cosi':
"èhi gàllina cé ùn casò dà risolvéré, bruttò vigliaccò!"
e lui risposte:
"Come osi Prete? sono ex combattente! : ho fatto la prima e la terza crociata, E POI sono stato campione di risico del mio rione"
e cosi tutti capirono che a comandare li era lui...
...continua

lunedì, gennaio 09, 2006

Convenevola cosa è, carissimi lettori, evitare con speziale riguardamento il blog del vulgare e indegno messere Finestra. E sopra questa essaminazione pensando lungamente stato, cioè come alle Vostre persone evitar si potesse tale insulto, da tempo meditando la vita iniqua dell'indegno vi scrivo. E' questo Finestra e di questa vita: in verità essendo piuttosto sgradevole compagnia in mondo reale egli, essendo diabolico, avea escogitato codesto mefistofelico ingannamento, cioè disponendo di quello che si sole computer chiamare, connettendo scoprì esser assai facile creare i sulla rete una nova identità, reputando spregevole quella vecchia, una ancora peggiore ne fece asserendola essere sua vera natura. Non bastevole inganno per li alti ingegni che lo circondavano meditò in cuor suo un satanico incantamento: un test. Ora trovandovelo davanti leggendo vi accorgereste come egli piloti le vostre scelte nelle direzioni a lui piu' congeniali; diffidate dunque del falso Finestra

raro esempio di gulosissimo mangiator de' bastoni
Vorrei parlarvi delle cartelle fantasma

Quando si "manifestano"
qualora vi siate macchiati di qualcosa che abbia provocato l'evocazione (tavvoletta dello oui-ja/seduta spiritica/scopato un cadavere/siti pornografici)
Come cacciare le suddette
il comune cestino non vi servirà a nulla e neppure una scansione antivirus
provate a pregare Bill Gates per l'anima/software del vostro pc
se la cartella fantasma non sparisce si consiglia un aspersione di acqua di norton e incenso.
Se ancora non avete risolto niente si tratta di qualcosa di molto serio: chiamate un tecnico informatico esorcista.

o suonate il banjo
cantate le lodi del fandango
e irreprensibilmente partite per il messico e fondate una multinazionale di fagioli larvati in scatola

mercoledì, gennaio 04, 2006

Fondamentalmente se avessi un cane il problema più grosso sarebbe trovargli un nome diverso da Uccello

ALBO ALIBI E ALBUMI PARTE TERSA

...e parlarono del più e del meno e finalmente il commissario disse che qualcuno era appena morto e che se voleva il Signor Gallina poteva occuparsi del caso a patto che gli restituisse la sua Treccani del Porno Amatoriale. *Intanto Yihm se la faceva con Bocca di Rosa* Il signor Gallina si congedò con un sonoro peto e in strada una donna d'improvviso partori'. Come una freccia dall'arco scocca quel bolso ciccione lordo di strutto e d' amor profano del Signor Gallina prese le sue carabattole, diede un ultimo, passionale saluto a Bocca di Rosa e, inforcata la gobba del fedele Jim, spalpicciò verso il luogo del delitto dove sperava di riuscire a rubare qualche caramella ai bambini che generalmente popolavano le scene dei delitti di cui si occupava, o almeno di ottenere qualche bot argentino o una partita di fotocopie di mani sudate.
Arrivato alla Casa uno spettacolo raccapricciante gli si parò innanzi: tutti i servi stavano ballando al ritmo di Ludovico Enaudi in succinti vestitini di lino grezzo. (al momento del verbale il Signor Gallina non fu più capace di ricostruire se il colore di tali vesti fosse azzurro o celeste)Sarebbe stato un caso davvero complicato. Il Signor Gallina si servi' due tartine di cuori di cervo al tavolo del rinfresco dell'omicidio e si sedette rimuginando su una grossa poltrona di pelo di orango, rimpiangendo forse un pò di non poter degustare l'invitante ponch del banchetto omicida, ma d'altronde: il Signor Gallina non beveva mai in servizio!
...contina

-grasie a tuti i banbini chesci seguono leshendo setudi sule terga dei loro maeshtri-



*Bocca di Rosa è un secchio di latta forato

memoria

Eravamo in due, eravamo Fandango, eravamo in guerra.

Ingaggiata battaglia notturna non avevamo possibilità di dormire, non dovevamo dormire, come avremmo potuto?
Le nostre gavette dovevano essere sempre strabordanti di caffè, caffè rude e acquoso, caffè da soldati mentre a tenerci svegli contribuivano le esplosioni e le grida dei nostri camarad feriti,

i medici che saltando da un corpo all'altro portavano morfina consolatrice ai mietuti rischiavano di essere colpiti dai colpi dallo stesso fuoco amico

la nostra ninna nanna per il nemico: le raffiche falciatrici della mitraglia
e poi le gesta di un ardito soldato tedesco che si lanciava nelle retrovie nemiche e poi

la nostra astuzia: pinze, fucile ed occhiali
e mine
e riparazioni d'emergenza
e precise granate

quando non bastava il valore a far tacere l'artiglieria nemica, i bombardamenti mirati, lo strazio dei corpi dei compagni,
quando si mischiavano le fiamme, il sangue, la polvere
alla polvere
con le proprie gesta si diventava cadaveri immortali
nello splendido gioco della guerra

domenica, gennaio 01, 2006

Obrigado pela sua atenção

ALBO ALIBI E ALBUME CONTINUA QUI!

...squillò e squillò e finalmente Yim andò a prendere il vassoio del telefono.intanto il signor Gallina guardava sconsolato passare un grosso treno merci, grazie. Ahimè! quanto era difficile essere una gallina maschio in quel periodo, non un gallo ma una gallina maschio...perchè nessuno riusciva a capire?Per i galli femmina tutto era cosi diverso: si trattava di un'attrazione sessuale, perversa ma sensata, come le donne maschio degli uomini, invece al signor Gallina piacevano le galline donne...ah le galline...chissà se al mondo c'era un zebro con i suoi stessi crucci...finalmente Jiym entrò annunciando il commissario al ricevitore e che il risotto al kiwi era quasi pronto: standing ovation per lui! Alzando il ricevitore, il signor Gallina ebbe il dubbio che qualcosa in Hyim fosse cambiato...forse si era tagliato i capelli...oppure era solo colpa del risotto ai kiwi...
il commissario venne subito al soldo:
"Come crede sarà l'anno venturo detective?"
standing ovation for lui
"Io speriamo che è fandango" rispose pacido il Gallina, inalando a grandi boccate bottiglie su bottiglie di chanel n°4, l'unica cosa ancora buona...
"Non ho tanto capito" fu la risposta
...continua

Happy twothousandandsick