martedì, marzo 20, 2007

Il libro degli iPiroga - 9 puntata

-potrei raccontarvi miriadi di storie,valanghe di episodi minori,decine di racconti pornosoft...ma qui c'è una trama da rispettare...the show must go on- Proverbio cinese

...L'irreprensibile era stufo; si era stufato dei caballeros, ma soprattutto aveva i maroni gonfi a stare a sentire quello stupido cuoco. Certo, cucinava divinamente, e gli aveva anche curato l'impotenza, ma solo per quello doveva sorbirsi le sue avances tutte le sere?

Ecco perchè aveva capito che Rodrizio non era veramente gay, alla prima occhiata.
Perchè era lui che era....GAY. Gay gay gay gay gay gay gay.
Ma quelle melanzane fritte....

L'irreprensibile aveva la testa che gli scoppiava. Doveva uscire da quella capanna.
E cosi fece. Salvandosi la pellaccia.
Mentre nella capanna si consumava il più atroce dei delitti, l'uccisione di un cuoco, lui era a Matehuala, alticcio, che giocava a biliardo.
Ma non giocava soltanto per l'onore.
Si era giocato una libbra di carne con il giudeo, il meschino.
One match, one ebreo-burger.
Ma qualcosa andò storto.

Intanto continuava a bere.
Una boccata d'aria.
Un tale gli offri una tirata di pipa.
Che schifo il Messico - pensò.
Non sentiva più l'odore di melanzane fritte.

E li vedeva. Sardi dappertutto. Doveva scappare, andare ad avvertire gli altri; sarebbero scappati con lui, perchè tanto,alla fine, la complicità trionfa sempre.
Anche se è un cuoco a farne le spese.

Non sapeva che, in quello stesso momento, Max Carpone ne stava facendo davvero le spese.
Baro e Rodrizio notarono che la capanna era stata completamente messa sottosopra. La branda dell'Irreprensibile era stata rovesciata.
Chiunque fosse entrato lì, non cercava Max; il cuoco era solo al momento sbagliato nel posto sbagliato.
Era l'Irreprensibile il bersaglio.
...

3 commenti:

Sanji ha detto...

cuoco?

cuoco dei solelaida ha detto...

Cuoco a me?

un coque ha detto...

coccodè?