sabato, gennaio 12, 2008

Wingdings

Digita 888 sul tuo trasmettitore Penfield per provare la necessità di scrivere un post.

Non serve molto per avere un blog, per scrivere un blog, per mettere per iscritto quei quattro pensieri che non vediamo l'ora di appendere con una calamita sul frigo del mondo.
A volte basta una freddura, altre volte sei costretto ad imparare da altri, sorbendoti ore ed ore di temi letti ad altissima voce tra la terza e la quinta liceo per poi uscirtene con una metafora come quella qui sopra, credendo perfino di essere stato tu ad inventarne lo stile.
Ci sono volte in cui abbiamo voglia di scrivere ma non messaggi da lasciar trapelare e tuttavia ci sono anche volte in cui accade il contrario, poichè ciò che manca a manca, manca anche a destra.
Ad ogni modo, un bel giro a caso su Internet non fa mai male.
Pensavo per esempio a cosa succederebbe se l'omino michelin fosse rosa, oppure marrone.
Sempre in tema di omini, stavo giusto parlando con il signor Omuncolo Motorio ed il signor Omuncolo Sensoriale su alcuni temi parecchio interessanti, per cui la prego signor Motorio, continui pure.
Motorio, adirato per l'interruzione: "...ciò di cui stavo per parlare, prima della sua divagazione, è appunto questo:"
Sensoriale, con malizia: "Electa una via non datur recursus ad alteram"
Motorio, senza badare alle frecciate del collega: "...come saremmo disposti a vedere le sensazioni di spazio e tempo, se fossimo perfettamente sicuri che essi non sono necessariamente legati?"
Sensoriale, visibilmente annoiato: "Ehi!Che mani grandi che hai!"
Io, stupito: "Accidenti!"
Motorio, seccato per l'interruzione ma lusingato dai complimenti come una vecchia stitica: "eh si; le curo molto..."
Sensoriale, senza pudore: "torna al tuo discorso amico, che mi sto già pentendo di averti lusingato con complimenti degni di una vecchia stitica"
Motorio, conscio che a nessuno interessi un fico secco di ciò di cui sta parlando: "e va bene e va bene, torno al mio discorso!Ma vi torno solo per farvi un piacere, ossia per chiuderlo."
Io, dispiaciuto per il battibecco: "ma no ma no, suvvia non litigate!Motorio ti prego, continua"
Motorio, rincuorato: "ebbene ricomincio, ma sarò breve: sarebbe possibile vedere la realtà che viviamo come un' omuncolo insieme motorio e sensoriale dell' Universo?Sarebbe possibile che la Terra su cui poggiamo i piedi non fosse altro che un'area adibita al solo scopo di rappresentare con la sua grandezza l'importanza delle funzioni di un'altra parte?"
Io, visibilmente confuso: "Non ti seguo, eppure sono io stesso a scrivere e a metterti in bocca le cose che dici!"
Motorio, esaltato: "E' proprio di questo che sto parlando!"
Sensoriale, seccato: "Questa tua teoria è una fandonia!Come spiegheresti gli oggetti di Herbig-Haro?"
Motorio, in difficoltà: "beh..insomma, ci sto ancora lavorando..."
Sensoriale, irato: "questo è troppo: chiudo!"

6 commenti:

L'irreprensibile ha detto...

avete mai pensato alle proporzioni? tipo ho letto 1/2 del tuo post: mi è piaciuto; domani leggo l'altra metà.

sapientino ha detto...

achille e la tartaruga

Anonimo ha detto...

Un poliziotto a cavallo sta aspettando il verde per attraversare la
strada, quando una bambina su una bicicletta nuova di zecca si
ferma accanto a lui.
"Bella bici - dice il poliziotto - te l'ha portata
Babbo Natale?"
"Certo che me l'ha regalata lui" risponde la bimba.
Dopo aver scrutato la bicicletta, il poliziotto
consegna nella mani della
piccina una multa da 5 euro.
"La prossima volta - le dice - dì a Babbo Natale di
mettere sulle
bicicletta una luce posteriore".
La bambina, per nulla intimorita, guarda il poliziotto
e gli dice: "Bel
cavallo, signore. Gliel'ha portato Babbo Natale?"
"Certo che me lo ha portato lui" risponde il
poliziotto con aria stupita.
"Allora - continua lei - la prossima volta dica a
Babbo Natale che i
coglioni vanno sotto il cavallo, non sopra"

Anonimo ha detto...

l'irreprensibile non è abituato alle cose lunghe.

Anonimo ha detto...

una bambina incontra un poliziotto su un cavallo.Alla fine della storia il cavallo indossa le mutande delle bambina il poliziotto cavalca e la bambina si fuma la sigaretta del dopo.

neosofista ha detto...

quindi cè sempre il lieto fine