martedì, gennaio 15, 2008

W la fita

Di colpo sono stato assalito da un dubbio; e ho fatto la puttanata di accendere il computer, e puttanata ancora più grossa, di iniziare a scrivere.
Ma che cosa succede ai blog dei morti? Si, si, intendo dire ai blog della gente morta, che cosa gli succede? Muoiono con i loro creatori o continuano a vivere? E' sicuramente fuor di dubbio che i proprietari vivano indipendentemente dai propri blog, non è forse plausibile che anche i blog siano dotati di una propria anima? E se stessero tentando di ucciderci tutti, a noi uomini, e di creare un mondo più pazzo, fatto di sogni irrealizzati e altre cose del genere, se così fosse, dovremmo impedirglielo?
Tutto si riduce ad una semplice domanda: c'è vita sul web?

5 commenti:

apollo ha detto...

è un piccolo passo per louis amstrong, ma è un grande passo per l'umanità

Sempreinspiaggia ha detto...

Come uno specchio senza nessuno davanti.

the water ha detto...

a te non garba mica firenze da quello che leggo

Anonimo ha detto...

non fa male non fa male

commento randomico ha detto...

ipse dixit