lunedì, gennaio 22, 2007

4 8 15 16 23 42

inerme
gracile come un bambino gracilino di una gracile novella del gracile Charles Dickens
vero Napoleon?
hai conquistato le Alpi e le piramidi il Manzanarre e il Reno e adesso ti aspetti anche ch'io voti per Pedro
e ti aspetti bene
non è questa la scapigliatura lombarda
non sono questi gli spazzolini che spazzolano anche la lingua
non è la pubblicità di una tinta il "memento mori"
è solo che a me profetizzò cosi' un anziana Sabina agitando l'urna ripiena di ceneri e di lamincard di rayquaza e di Dave, l'amico immaginario di Hurley, un giorno di pioggia ma senza Andrea e senza Giuliano e senza incontrare Licia per caso: " a te non ferirà un seccatore la cui lingua è pari alla spada, ma ferirà un mal di testa fuori dal comune il giorno in cui, calcando sul capo una bionda parrucca ed indossando una tutina arancione senza motivo urlerai a squarciagola: RASENGAAAAN!!!"

1 commento:

mattia pippo ha detto...

viva la fica eil savona