domenica, aprile 11, 2010

prolessi


Quando scopro qualcosa di nuovo sono proprio contento. Sarà una mania, un anticipo di demenza senile. Non siamo fatti per capire, tanto meno per conoscere. Quando capisci qualcosa ti fai una violenza, ti allontani dalla paradisiaca preistoria in cui l'uomo semplicemente c'era, forse ruminando poco elegantemente.
Ma scoprire qualcosa non è facile per niente. Trovare qualcosa da regalare a te stesso perché ancora non lo conosci. Allora devi essere tu a scoprirti, chiedere per piacere a qualcun altro di mostrarti le cose che sa, che sono diverse da quelle che sai tu.
Ora come ora sono convinto che la ricerca della conoscenza sia in primo luogo un atto d'umiltà ed in seguito un gesto di Carità.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Quando conosci qualcuno?

http://associazioneitalia.blogspot.com/ ha detto...

ciao

Rodrizio ha detto...

ok, come diceva quel ragazzo coi mocassini e le calze? ah si, siamo a tanto così dal diventare un blog omosex

Anonimo ha detto...

Pisciamo in testa ai bidelli

Anonimo ha detto...

bidelli merda

Anonimo ha detto...

bidelle non sapete parlare