mercoledì, aprile 02, 2008

L'OST - 7 puntata : terzo giorno

"Secchione Negre Secchione" - urlò Ermanno quando si rese conto che la sua ricerca era finita.
Marinzo lo raggiunse a passi un po' più concitati del solito, ma era sempre la solita streppa.
Diana e Denise erano accucciate schiena contro schiena all'ombra di una grossa palma: stavano facendo gli esercizi di inglese.
"Tempo sprecato belle figliuole, la vecchia è andata in fiamme con il volatile metallico"- disse il primo dei fratelli Marinos.Diana arrossi' : un complimento ad una signora fa sempre piacere.
Marinzo voleva mostrarsi ancora più superiore del solito ora che tutti e non solo lui si trovavano in una condizione pietosa.
"Ovvio anche io l'avrei fatto, quante volte ho pensato che se mi fosse capitato di precipitare su un' isola in mezzo al mare, scampato per miracolo ad un tracollo aereo, la prima cosa che avrei fatto sarebbero stati i compiti, zozze bifolche.Non avete neanche dato un' occhiata per vedere se i vostri compagni erano stecchiti."- Ermanno era pieno di rabbia.
"E invece si che l'abbiamo fatto, quando abbiamo visto che stavate tutti bene..." - ma Denise non fini' la frase incalzata di nuovo.
"Quando avete visto che stavamo tutti bene avete deciso che era il momento mal di testa eh?e sapete cosa intendo io per mal di testa sporcaccione!"- disse Sergio ridacchiando da solo.
In quel momento apparve Anna, giunta di corsa per avvertire che purtroppo nessuno dei presunti dispersi, oltre Diana e Denise, era stato ritrovato nei pressi della zona dell'aereo.Ma a qualche metro dagli altri si fermò.
Non credeva ai suoi occhi.

Sulla spiaggia, a pochi passi da lei, c'era Federico Moccia.
...

3 commenti:

Anonimo ha detto...

anna non può correre

Anonimo ha detto...

pistorius pùo

in vino veritas ha detto...

non è moccia: è manzi